Tradizionalmente, il processo produttivo di Thé Infré partiva dalla raccolta delle foglie di tè, effettuata a mano o utilizzando delle cesoie. Oggi questa fase viene eseguita con l’ausilio di macchinari all’avanguardia per preservare le proprietà tipiche della pianta.

La raccolta segue una regola precisa, detta “due foglie e un germoglio”: occorrono infatti ben 25 kg di foglie di tè per ottenere circa 6 kg di tè da infondere. Segue la fase dell’appassimento, nella quale alle foglie ancora turgide viene tolto il 30-40% dell’umidità.

In particolare per il tè nero, segue la fase dell’arrotolamento, dove le foglie ancora verdi vengono spezzate così da farne fuoriuscire i liquidi linfatici che così si combinano con l’ossigeno.

Dopodiché, si prosegue in due diversi metodi. Il metodo tradizionale, dove vengono usati cilindri a rullo e l’operazione viene ripetuta più volte. Con il metodo CTC, usato solo per il tè nero, più rapido (dura circa 30 minuti) si ottiene un rendimento maggiore.

Le foglie, diventate di colore giallo spento, vengono messe a strati su appositi ripiani in acciaio e riposte in un ambiente molto umido (20°C), chiamato “camera di fermentazione”, da una a tre ore. Le foglie diventano di colore rossorame, grazie alla reazione tra enzimi e ossigeno.

Raggiunto il grado desiderato di fermentazione, le foglie vengono trasferite in un ambiente secco: inizia l’essiccazione, con getti di aria calda e asciutta, alla temperatura di 90°C, per farle diventare scure e secche.

Si procede quindi con la setacciatura: la selezione dei tè. Le foglie vengono suddivise in base alle dimensioni; la seconda classificazione è quella della qualità, a seconda che siano intere, spezzate o polvere di tè.

La fase della deteinizzazione avviene in stabilimenti dedicati, dove è presente la figura del tea-tester: un vero e proprio “sommelier” del tè, che gustando il prodotto finito è in grado di stabilire se questo incontra la qualità desiderata per poter essere messo sul mercato.

Per ottenere una così elevata qualità della miscela e garantire la sua durata nel tempo, oltre a selezionare le corrette tipologie di tè, vengono effettuate molte prove di degustazione durante tutto il processo.

IN FASE DI PRODUZIONE
nei luoghi di origine, per assicurarsi che il prodotto sia della giusta qualità e non presenti aromi sgradevoli

ALL’ACQUISTO
per assicurarsi che il tè presenti caratteristiche conformi agli standard qualitativi di Infré

ALL’ARRIVO
per accertarsi che il tè, dopo il tragitto tra il paese d’originee l’Europa, mostri le medesime caratteristiche organolettiche rilevate in fase di acquisto

PRIMA DELLA MISCELAZIONE
si effettua manualmente la miscelazione di un piccolo campione, basandosi sulla ricetta. In seguito si effettua un test di degustazione, per assicurarsi che la qualità della miscela non presenti variazioni

DURANTE IL PROCESSO DI DETEINIZZAZIONE
per assicurarsi che la qualità del prodotto finale sia in linea con quella della produzione precedente

Scopri altre sezioni

01 – 05
Le Origini
02 – 05
La Filiera
03 – 05
Sviluppo Sostenibile
04 – 05
La
Comunicazione
05 – 05
La Nostra
Gamma